SNatura secondo weekend

Appuntamento con laboratori e performance per il secondo weekend SNatura

Snatura – Art Human Dream 5
expo-workshop-performance-livepainting

un progetto artistico ideato e curato da William Vecchietti e Roberta Conti

Artisti: Maurizio Giuseppucci, Aloha Oe, Niba, Nicola Alessandrini, Dem e Seth Morley, Solidea Ruggiero e Massimo Festi, Giulio Vesprini, Monica Pennazzi, Tamara Vignati, Davide Sabbatini, Rebecca Murgi, Federica Romagnoli, Francesco Zolletta, Fabrizio Bellini, William Vecchietti e Roberta Conti.

Luogo Castello del Cassero – Camerata Picena (AN)
Date 20 settembre – 11 ottobre 2014

Orari di apertura
Sabato dalle 18,00 alle 23.00
Domenica dalle 18 alle 20.30 (durante la settimana su appuntamento)

——————————————————————————————–

sabato 27 settembre 2014
expo artisti SNatura dalle 18:00 alle 23:00

 

ore 18:00/20.00

laboratorio Robotologica di Fabrizio Bellini (gratuito per adulti e bambini sopra i 10 anni)

http://bracciarubatepg.wordpress.com/attivita/laboratori/robotologica/

Il laboratorio Robotologica – rigenerazione spontanea di piccoli rifiuti inorganici consta di un tavolo con sopra un mucchio di pezzi di recupero, comunemente detti rifiuti, opportunamente ridotti ai minimi termini di smontaggio, che è possibile assemblare a fini estetici con l’ausilio d’ingegno e superattak. A seconda delle occasioni il laboratorio di riciclaggio artistico potrà essere aperto(tutti possono assemblare liberamente) oguidato (gli iscritti possono assemblare stimolati dalle indicazioni di un Maestro Robotologo).

robotologicap1080726

 

ore 18:00/20:00

laboratorio “let’s play monsters (but hopeful monsters)” di Zolletta (gratuito per adulti e bambini sopra i 7 anni)

http://bracciarubatepg.wordpress.com/opere/carta/mostri/

I Mostri sono opere collettive realizzate su carta della più povera con l’ausilio di penne, pennarelli, matite o qualsivoglia strumento grafico. I Mostri hanno vita propria. La procedura tradizionale prevede che ciascun disegnatore partecipante ignori ciò che gli altri hanno prodotto o produrranno. Chi inizia disegna la testa in alto sul foglio, poi piega il foglio così da coprirla, premunendosi di lasciare scoperto soltanto un elemento per poter continuare. Quindi passa il foglio ad un altro volontario. Il secondo fa il busto, e piega la sua parte. Il terzo fa il ventre.  Il quarto le gambe. Esistono procedure non tradizionali che prevedono maggiori livelli, un andamento inverso o lo scorrimento orizzontale invece che verticale.Per estensione, alla categoria Mostri appartengono tutte quelle altre creature per l’appunto mostruose, che vengono generate su carta o in altra forma. “Sono noti anche sotto il nome di cadavres exquis”

045-mostro-continuo_la-thorc3a0-dei-mostri

 

ore 21:30

proiezione inedita del video  realizzato in lightpainting e stopmotion “la canzone della Mosca” di Zolletta e Giulio Garavaglia 

http://signesdelumiere.wordpress.com/

coverfacebook1

 

ore 22:00/23:00

light painting experience con Signes de lumière – light painting aka Yapwilli & Garagolo

http://signesdelumiere.wordpress.com/

Signes de lumière
è un progetto di light painting  di Giulio Garavaglia (garagolo) e  William Vecchietti (yapwilli)
Come possono fondersi fotografia e pittura, quali contaminazioni tra varie arti, la tecnologia può offrire per proporre un linguaggio alternativo ma non meno poetico?
Senza una fonte luminosa non avrebbe senso la fotografia e sullo sviluppo di questo semplice assunto, che è elemento fondamentale di ogni scatto fotografico, si basa la tecnica del “light painting” letteralmente dipingere con la luce. Tecnica che ha precursori illustri. Primo fra tutti Man Ray, che scrive di sé “La luce può fare tutto. Le ombre lavorano per me. Io faccio le ombre. Io faccio la luce. Io posso creare tutto con la mia macchina fotografica”. In un suo autoritratto intitolato “Space Writing”, utilizza la piccola fonte luminosa di torcia elettrica per scrivere nello spazio. Un altro è Picasso che entusiasta si fa fotografare nel buio del suo atelier di ceramiche si diverte a tracciare nell’aria e con il solo uso di una torcia elettrica, schizzi e forme geometriche, dove è riconoscibilissimo il suo tratto. Un centauro dalle dimensioni maestose, vasi di fiori, scarabocchi e figure umane. La luce quindi come pennello che dipinge su una tela buia invisibile. Torce, led, pure il display di un cellulare possono essere usati per tracciare nello spazio disegni e forme impercettibili nella realtà. E poi un cavalletto, una reflex, tempi di esposizione variabili e una forte dose di immaginazione e creatività fanno il resto.

snaturacollagelightpaintinglaser

 

 

ore 18:30/23:00 “sound SNatura expo esperience” by Mgntr

un fondo musicale creato appositamente per visitare SNatura expo il sabato sera

 

————————————————————————————————-

 

domenica 28 settembre 2014
expo artisti SNatura dalle 18:00 alle 20:30

 

ore 18:00/20:30

laboratorio “Robot contro Mostri” di Fabrizio Bellini e Zolletta (gratuito per adulti e bambini sopra i 10 anni) I due laboratori “Robotologica e let’s play monsters (but hopeful monsters)” (vedi sopra) si uniranno per dare forma a un laboratorio unico che vede confrontarsi robot contro mostri.

 

ore 19:00

performance “PASSI DISPERSI” di Roberta Conti e Melissa Conigli

PASSI DISPERSI

(dal concetto di “Deficit di natura” di R. Louv)

Che cosa produce nell’uomo l’immane sforzo di ricondurre il percorso millimetricamente sopra il sentiero, già tracciato e definito? Ce la farà?

Un sentiero, quello della propria vita, quello di adesione alla natura, dove i passi lasciano tracce indelebili su persone, animali e fatti.

Si procede avanti, di lato, indietro. E’ la naturale via.

Quando gli eventi sociali e storici impongono parametri di vita avulsi dalla nostra essenza si “snaturano” i percorsi di ognuno. I “passi dispersi” segnano e disegnano, un cammino che illusoriamente procede avanti scollato e isolato.

Dal concetto di “Deficit di Natura” Richard Louv:

“Come sostiene Louv, quando ai nostri bimbi manca la natura, i risultati sono quelli che stiamo vedendo sempre più frequenti ai giorni nostri: problemi di peso nei bambini, disturbi dell’attenzione, depressione, iperattività, insicurezza, stati d’ansia e stress”

Roberta Conti

Roberta Conti

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...